viaggio in grecia
Viaggi in Europa

8 luoghi imperdibili per un viaggio in Grecia

Se il tuo sogno è quello di fare un viaggio in Grecia, sei nel posto giusto.

La Grecia non è solamente un luogo di divertimento, noto per le sue case bianche e dal suo mare azzurro, ma è molto di più.

La parte più bella della Grecia, infatti, sono sicuramente i suoi luoghi storici e i suoi monumenti: la Grecia è sicuramente la tua meta ideale se sei un’amante dell’arte e del bello.

Se, tra un tuffo in mare ed una serata di divertimento nella movida greca, hai deciso di voler visitare i luoghi più belli dello stato ellenico, di seguito te ne proponiamo ben 8 davvero imperdibili.

Acropoli di Atene

Prima tappa imprescindibile di ogni viaggio in Grecia che si rispetti è sicuramente l’Acropoli della sua capitale, Atene.

Dichiarata dall’Unesco Patrimonio mondiale dell’Umanità alla fine degli anni Ottanta, l’Acropoli è un luogo davvero imperdibile, per la ricchezza dei monumenti che presenta: non solo il famoso Partenone, ma anche il Tempio di Atena Nike, i Propilei e l’Eretteo, simbolo dei fasti dell’antica civiltà greca.

Ti consigliamo inoltre di fare una visita anche al Museo dell’Acropoli, che contiene numerose statue risalenti al V secolo a.C.

Museo Archeologico di Atene

Se, dopo aver visitato tutti questi monumenti, non ti sei ancora stancato di vedere musei, altra meta poco lontana che non puoi assolutamente perderti è il Museo Archeologico di Atene: oltre ad essere il più grande museo della Grecia, è ricchissimo di statue e opere antiche, come la famosa maschera funebre di Agamennone.

Infine, visto che sei nelle vicinanze, non dimenticare di visitare il Pireo, ovverosia il porto di Atene: si tratta, infatti, del più grande porto del continente, ed è un luogo caratteristico di questa città.

Agorà e Tempio di Zeus Olimpio

Ai piedi dell’Acropoli di Atene potrai poi ammirare i resti dell’Agorà, il centro della vita cittadina dell’antica Grecia, mentre, a circa 500 metri dall’Acropoli, potrai ammirare i resti del Tempio di Zeus Olimpio, che nell’antichità rappresentava il tempio più grande di tutta la Grecia.

Palazzo di Cnosso

Spostandoci poi a Creta, l’isola più grande della Grecia, un viaggio in questa località che si rispetti non può non includere anche una visita al Palazzo di Cnosso.

Esso, in epoca minoica, costituiva il centro della vita cittadina, e da secoli viene identificato con il labirinto abitato dal Minotauro.

Il Palazzo è un’opera unica al mondo, famosa soprattutto per gli affreschi colorati che lo decorano interamente: quelli che ammirerai, infatti, sono delle copie esattamente identiche a quelle originali, oggi conservate nei musei.

Creta e il Palazzo di Festo

Meno famoso di quello di Cnosso, anche il Palazzo di Festo merita una visita, soprattutto perché conserva al suo interno di Disco di Phaestus, un misterioso disco inciso con una sorta di linguaggio in codice simile ai geroglifici non ancora decifrato.

Passando ora alle città più belle di Creta, a parte la sua capitale Heraklion, famosa per il suo grande Museo Archeologico, non perderti le città di Chania e Rethimno, dove l’influenza turca e veneziana si fondono in maniera suggestiva, nonché Agios Nikolaos, la città più glamour di questa isola.

Il monte Athos: la tappa obbligata del tuo viaggio in Grecia

Il monte Athos è un luogo unico al mondo, dove sono collocati ben 20 diversi monasteri, ciascuno dei quali ancora oggi abitato dai monaci ortodossi.

I monasteri si caratterizzano per essere situati tutti in luoghi diversi del monte, e per essere stati costruiti in epoche diverse e, quindi, per presentare diversi stili architettonici.

All’interno di ogni monastero, inoltre, sono contenuti anche numerosi manoscritti sacri, suppellettili e affreschi.

Purtroppo, però, da almeno un millennio l’ingresso non è consentito a donne e bambini.

Meteora

La Grecia non è solo ricca di monumenti straordinari, ma anche di paesaggi mozzafiato: uno di questi è proprio Meteora.

Situato nella Tessaglia del Nord, Meteora si caratterizza per la presenza di numerose torri di roccia, che sono costituite da delle scarpate fatte di arenaria, nelle quali sono disseminati anche 25 monasteri ortodossi, 6 dei quali sono ancora oggi abitati dai monaci.

Rodi vecchia

La città di Rodi, capitale dell’isola omonima, non è famosa solo per la sua vita notturna: la sua parte più antica, infatti, è ricchissima di monumenti.

Questa parte della città, dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1988, si caratterizza infatti per essere realizzata in pietra e per l’atmosfera medievale che la circonda.

Divisa in tre zone (il quartiere amministrativo, Kollakio e il Borgo), Rodi vecchia è ricchissima di capolavori da visitare, come le sue famose mura, il Palazzo dei Grandi Maestri, una fortezza costruita dall’ordine dei Cavalieri di San Giovanni, il Museo Archeologico e i resti di numerosi templi, come quelli di Atena e di Zeus.