viaggi a zanzibar
Viaggi nel mondo

7 cose originali da fare durante un viaggio a Zanzibar

Zanzibar è probabilmente l’isola più famosa e visitata di tutta l’Africa: anche se la sua fama è dovuta per lo più alle sue spiagge incontaminate e all’intenso azzurro delle acque dell’Oceano Indiano che le costeggiano, Zanzibar non è solo questo!

Quest’isola, infatti, offre davvero tante opportunità di divertimento e numerose possibilità di fare attività all’aperto, completamenti immersi nella sua natura incontaminata: ecco quindi 7 cose originali che puoi fare durante il tuo viaggio a Zanzibar.

1. Prendere il sole sulle spiagge di Nungwi e Kendwa

Zanzibar è, come dicevamo, ovviamente nota in tutto il mondo soprattutto per le sue bellissime spiagge: pertanto, una prima tappa in questa isola stupenda non può che prevedere di passare del tempo nelle sue spiagge tropicali.

La prima spiaggia che ti consigliamo di visitare durante il tuo viaggio a Zanzibar è quella di Nungwi, dalla quale, camminando verso sud, è possibile raggiungere anche la spiaggia di Kendwa: entrambi questi posti si caratterizzano per l’intenso color turchese del loro mare e per la sabbia bianchissima e fina.

Trattandosi delle due spiagge più belle e famose dell’isola, oltre che delle più grandi, è qui che si concentrano maggiormente i grandi villaggi vacanze.

Una visita poi è d’obbligo anche al Nungwi Mnarani Aquarium, un’aria naturale riservata dove sono ospitate numerose tartarughe marine, allo scopo di proteggerle dai nemici naturali e ripopolare la specie.

Ogni anno qui, a Febbraio, si celebra il cosiddetto Release Day, ovverosia il giorno in cui le piccole tartarughe vengono liberate il mare.

2. Fare snorkeling a Mnemba

Zanzibar, ed in particolar modo l’isola Mnemba, è famosa per essere uno dei maggiori luoghi di ritrovo degli appassionati di snorkeling.

Questa isola non è troppo distante da Nungwi, ed è possibile visitarla, in gruppi al massimo di 20 persone, giungendovi su di un dohw, una tipica imbarcazione del posto.

‘isola è di proprietà privata, pertanto non è possibile visitare la sua spiaggia, mentre si può invece tranquillamente nuotare e ammirare la meravigliosa barriere corallina che la circonda.

3. Fare un’escursione alla Jozani Forest

Un viaggio a Zanzibar, come dicevamo, non è solo caratterizzato da chilometri di spiagge stupende, ma è anche ricco di natura incontaminata.

Uno degli spettacoli naturali più belli di Zanzibar è sicuramente la Jozani Forest, famosa per i numerosi colobi che la popolano e che potrai ammirare appollaiati sugli alberi.

Si tratta delle celebri scimmie rosse, presenti solo in questo posto e così chiamate proprio per via del colore rosso del loro pelo.

4. Nuotare coi delfini nella Dolphin Bay è una delle attrazioni più belle durante un viaggio a Zanzibar

Un viaggio a Zanzibar che si rispetti non può non prevedere una nuotata con i delfini che vivono nella Dolphin Bay dell’Oceano Indiano.

È possibile fare questa esperienza magica, per la modica cifra di circa 25 euro, alla mattina presto, quando dal vostro albergo verrete condotti nella spiaggia di Kiminkazi, dove, con una barca, verrete condotti nell’esatto luogo dove si trovano i delfini.

5. Visitare Prison Island

Altro luogo che merita sicuramente un’escursione è Prison Island: quest’isola, poco lontana da Stone Town, è divenuta celebre per essere un punto di ritrovo delle tartarughe giganti, che vennero qui esportate dalle Seychelles tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento.

L’isola prende il suo nome dal fatto che, proprio durante tale epoca, essa costituiva il luogo in cui venivano deportati gli schiavi prima di venderli, dove vivevano per lunghi periodi insieme ai ribelli e alle persone affette da malattie come la febbre gialla.

6. Fare un giro a Stone Town 

La capitale di Zanzibar è Zanzibar Town, e Stone town ne costituisce la sua parte più antica e affascinante, tanto che è stata anche dichiarata Patrimonio dell’Umanità da parte dell’Unesco.

Questa zona della capitale si caratterizza per la sua multiculturalità, infatti sono ancora ben visibili, nelle sue architetture, elementi tipici sia dell’arte persiana che araba che europea.

Stone Town è celebre per le sue stradine strette, ai cui lati sono situati i famosi bazar, i negozi di souvenir e le caratteristiche case famose con le porte in legno intagliato.

Sul lungomare è possibile poi ammirare l’Old Fort, un tempo carcere e oggi invece divenuto il luogo di ritrovo preferito dagli artigiani locali, ed il Palazzo delle Meraviglie, un enorme edificio che oggi ospita il Museo della cultura locale.

7. Visitare una Spice Farm

Zanzibar è la patria delle spezie, pertanto una volta che ti troverai lì non potrai non andare a curiosare in una Spice Farm.

Si tratta di una vera e propria Fattoria delle Spezie dove, a oltre a scoprire le loro caratteristiche, potrai anche annusarle e degustarle: una vera e propria esperienza sensoriale davvero unica ed irripetibile.