La Grande Mela e le sue dieci imperdibili proposte
Viaggi nel mondo

La Grande Mela e le sue dieci imperdibili proposte

Visitare una metropoli come New York presuppone un certo tempo da dedicarvi sia per quanto riguarda l’estensione della città, sia per l’enorme disponibilità di offerte culturali e paesaggistiche che la caratterizzano.

Cosa vedere a New York

Il presupposto indispensabile per visitare la Grande Mela è quello di arrivare in America forniti di visto in entrata, tenendo presente che la durata dell’Esta per gli USA è di 90 giorni, oltre i quali non è possibile in alcun modo prolungare la permanenza.

Vediamo quali sono le dieci imperdibili mete da vedere durante un soggiorno a New York.

Statua della Libertà

Localizzata nella Ellis Island, la Statua della Libertà viene giustamente considerata il simbolo in assoluto più famoso della metropoli, donata da Parigi per celebrare il primo secolo dell’Indipendenza Americana.

Essa infatti regge nella mano destra la tavola che riporta la Dichiarazione d’Indipendenza, mentre nella mano sinistra regge la famosa fiaccola.

Empire State Building

Con i suoi oltre 400 metri di altezza, questa costruzione è stata per anni il grattacielo più alto del mondo, fino al 1973 quando fu superato dalle Torri gemelle. Universalmente conosciuto per l’inconfondibile profilo in art decò, esso offre l’opportunità di ammirare uno dei più suggestivi panorami dello sky-line urbano.

One Trade Center

Progettato e realizzato dopo il drammatico crollo delle Torri Gemelle avvenuto l’11 settembre 2001, One Trade Center è attualmente il quinto grattacielo più alto del mondo. Comprendente 104 piani, questa avveniristica costruzione ha un’altezza di 543 metri e si conferma uno dei punti d’osservazione privilegiati per godere della visuale dell’intera metropoli.

Oltre al valore architettonico, il grattacielo riveste anche un profondo significato emotivo dato che riporta l’incisione dei nomi di tutte le vittime delle Torri Gemelle.

Rockfeller Center

Strutturato con ben 19 edifici che lo rendono una città nella città, questo complesso architettonico è attraversato da un’affascinante passeggiata sotterranea ricca di boutique e ristoranti. Fermamente voluto dal miliardario americano di cui porta il nome, il Centro è stato realizzato con il preciso intento di fungere da polo culturale internazionale.

Oltre che per scopi commerciali, esso si distingue per l’ampia scelta di iniziative artistiche che lo rendono un luogo unico al mondo.

Times Square

Luminosa, caotica, affollata e variopinta, Times Square è considerata la più famosa piazza di New York, frequentata ogni giorno da più di 300mila persone, attratte dalla sua incessante vitalità. Qui si trovano i principali teatri di Broadway, dove fino dalle prime ore della mattina è possibile assistere a spettacoli teatrali. Inoltre la piazza rappresenta un’imperdibile tappa per gli appassionati di shopping dei brand più famosi del mondo.

Da non perdere il fantastico Mercato all’aperto che si svolge ogni giorno e che mette a disposizione del pubblico un’infinità di prodotti, soprattutto gastronomici.

MoMa

Con oltre 200mila opere di arte contemporanea, il MoMa viene ritenuto il più importante museo d’arte moderna del mondo, dove si trovano capolavori di artisti come Picasso, Van Gogh, Kandinskij, Modigliani e Andy Warhol. Il Museo è sede di sei sezioni d’arte, che spaziano dalla pittura alla scultura, dalla fotografia al cinema, dall’architettura al design.

Gli amanti del cinema possono ammirare oltre 30mila pellicole originali, riunite nella raccolta più completa degli States.

Wall Street

All’estremo sud di Manhattan è ubicata Wall Street, il cuore commerciale e finanziario della città, oltre che uno dei luoghi più ricchi di storia di tutta la metropoli. Si tratta di una strada che consente di immergersi nella più tipica atmosfera americana, dove si trovano la storica Borsa di New York (Stock Excange) e il National Memorial Hall dove fu eletto il primo presidente degli Stati Uniti.

Central Park

Con oltre 3000 metri quadri di estensione, questo gigantesco parco viene a ragione considerato il polmone verde della metropoli, dove storia, arte, cultura e attrazioni sono le sue componenti fondamentali.

Frequentatissimo in ogni stagione, Central Park diventa una meta imperdibile in primavera, quando l’indescrivibile paesaggio affascina tutti i visitatori.

High Line

Progettato circa 20 anni fa sulla linea ferroviaria dismessa di West Side Manhattan, la High Line è una passeggiata di oltre 2 chilometri che si sviluppa tra palazzi, grattacieli, parchi e zone relax. Si tratta di un innovativo progetto di recupero degli spazi urbani, che consente di raggiungere velocemente (e piacevolmente) alcune tra le zone più frequentate della città, come Chelsea, Greenwich Village e il Whitney Museum.

Guggenheim Museum

Ospitato nell’iconico edificio bianco dalla forma spiralata progettato dal famosissimo architetto Frank Llyod Wright, il Museo contiene una delle più importanti collezioni di arte contemporanea esistenti.

Pareti bianche alternate ad ampie vetrate costituiscono gli elementi stilistici che caratterizzano questa affascinante costruzione.

Procedure per entrare in USA

Per viaggiare in America è necessario servirsi di Esta, il sistema elettronico che autorizza l’entrata nel paese per affari oppure per scopi turistici e per una durata non superiore ai 90 giorni. Questa autorizzazione, che deve essere compilata dopo aver scaricato il modulo dal web, deve venire allegata al passaporto in corso di validità.

Chi è intenzionato a recarsi negli States è tenuto a richiedere tale documentazione, (almeno 72 ore prima della sua partenza), per sé e per la sua famiglia.