cosa vedere a bodrum
Viaggi in Europa

Cosa vedere a Bodrum

Hai pianificato una vacanza e non sai cosa vedere a Bodrum?

Devi sapere che Bodrum non è più un segreto custodito gelosamente dalle famiglie turche più facoltose.

Oggi è una delle località più gettonate del Mediterraneo, e complice una lira turca molto debole sui mercati internazionali, può garantirci una vacanza a costi relativamente ristretti, con tutti i comfort e le splendide spiagge e attrattive che ci aspetteremmo da località decisamente più blasonate.

Se stai pensando di scegliere proprio Bodrum per la tua prossima vacanza, lasciati convincere dalla guida che abbiamo preparato per te.

Abbiamo messo insieme le 10 cose da fare e vedere una volta che sarai arrivato in una delle località più interessanti della Turchia e delle coste mediterranee.

10 cose da fare e vedere a Bodrum

1. L’anfiteatro di Bodrum

Magari ti aspettavi soltanto mare e bei ristoranti, ma Bodrum è molto di più.

Abitata già in epoca pre-romana, ospita uno degli anfiteatri meglio conservati al mondo.

Il sito è liberamente accessibile e a pochissimi passi dal porto della città.

Una destinazione non solo per gli appassionati di storia, ma per tutti coloro che possono godersi un paesaggio unico, dove si incontrano storia e mare in una combinazione unica anche per il nostro Paese.

2. Yahsi Beach

È di gran lunga la spiaggia più popolare di Bodrum e dintorni.

Spiaggia fine, brezza rinfrescante, acque limpide.

Non a caso è una delle spiagge preferite da tutto il jet-set turco.

È qui che si riuniscono in genere cantanti, calciatori, uomini e donne di spettacolo della Porta d’Oriente.

3. Raki Balik in uno dei ristoranti del porto

Il raki è il liquore tipico turco, con un gusto forte di anice e da allungare con acqua e ghiaccio proprio come se fosse un pastis francese.

Balik vuol dire semplicemente pesce, e insieme sono l’anima delle cene estive dei turchi.

Anche se dovessi rimanere per una sola notte a Bodrum, non perderti la possibilità di cenare in una delle tante meyhane del porto: si canta, si balla, si fanno amicizie e si mangia un ottimo pesce, innaffiato dal rinfrescante rakı.

4. Il castello di San Pietro

Torniamo a respirare storia a Bodrum, passando dalla feconda epoca romana all’era delle crociate.

Il castello di San Pietro è una delle espressioni più autentiche dell’architettura orientale cristiana, nonché il castello che dà il nome alla città (Petreum, in latino, è stato storpiato in Bodrum dai turchi).

Ci racconta di personalità uniche, come i Cavalieri di Rodi, il principe Cem Sultan, Mehmed II e Bayezid II, senza dimenticarci che la vista dal castello è una delle più incredibili al mondo.

5. Le rovine del Mausoleo di Alicarnasso

Il Mausoleo di Alicarnasso è la tomba monumentale che Artemisia fece costruire, nel quarto secolo avanti cristo, per il marito Mausolo.

Era una delle sette meraviglie del mondo antico, ed oggi non ne rimangono che rovine, che vale comunque la pena di visitare.

Una tomba tanto monumentale da aver inventato una nuova parola, mausoleo, che deriva appunto dal celebre ospite di questo incredibile monumento, il satrapo Mausolo.

6. Una gita in caicco

Il caicco è l’imbarcazione tipica in legno della Turchia.

Oggi ce ne sono a decine pronte ad offrirti tour giornalieri a prezzi davvero contenuti (ce la si cava anche con meno di 20 euro a persona, pasti inclusi).

Ci si fa portare a largo, e per i più intrepidi c’è pure la possibilità di farsi una splendida nuotata nelle acque cristalline pochi chilometri a largo delle spiagge di Bodrum.

7. Il bazar di Bodrum

Non si può parlare di Turchia senza parlare degli splendidi bazar che sono in ogni città del paese. Quello di Bodrum, città a vocazione fortemente turistica, è uno dei più colorati e divertenti del paese: tappeti, spezie, oggettistica in argento, tessuti, abiti e pashmine nelle splendide viuzze del centro storico.

Assolutamente da non perdere, anche per chi non è esattamente appassionato di shopping.

8. Per gli appassionati d’oro: il Gold Center

La Turchia è uno dei centri mondiali più importanti per la lavorazione dell’oro.

Oltre all’abilità dei gioiellieri turchi, tra i più bravi al mondo, troverai anche prezzi decisamente più abbordabili di quelli che vengono praticati in Italia.

Per un regalo importante, o semplicemente per portarsi a casa un ricordo di valore della nostra visita a Bodrum.

9. La Bar Street, per chi vuole tirare fino a tardi

Bodrum è anche conosciuta in tutto il mondo per le sue incredibili notti: si canta, si balla e si beve tutta la notte, con locali che rimangono aperti fino all’alba nella Street Bar del centro.

Per un viaggio che non deve essere necessariamente soltanto storia e spiagge, ma un’occasione per divertirsi fino allo spuntare del sole.

10. Le escursioni nelle vicinanze

Bodrum è il punto di partenza per escursioni nelle vicine Pamukkale e Efeso.

La prima è una località occupata appunto (questa è la traduzione diretta dal turco) dal castello di cotone, sito naturale con sorgenti calde e costituito interamente da strati in calcare e travertino, che gli danno appunto il caratteristico colore bianco.

Come raggiungere Bodrum

Bodrum è servita da un aeroporto nazionale e internazionale.

Non ci sono purtroppo voli diretti, ma ti basterà raggiungere Istanbul e salire poi su un volo nazionale dalla durata di 45 minuti alla volta di Bodrum.

Ci sono oltre 25 voli tra Istanbul e Bodrum ogni giorno, e non dovrai aspettare molto per lo scalo.

In alternativa, se dovessi trovarti dalle parti di Izmir durante il tuo tour della Turchia, potrai raggiungere Bodrum anche in auto.